I gol della 17^ di Serie A

I gol della 17^ di Serie A


ATALANTA-MILAN 0-2
I rossoneri restano in testa divenendo la prima squadra capace di espugnare l'Atleti Azzurri d'Italia in questa stagione. Gran parte del merito va a Zlatan Ibrahimovic, che apre le danze con un rigore trasformato al 22' (fallo discusso di Manfredini su Pato) e chiude con l'assist per il raddoppio di Boateng a 8' dal termine. In mezzo tanta Atalanta (i nerazzurri hanno colpito un palo clamoroso con Denis al 58') e poco Pato (nonostante abbia preso un legno in avvio di ripresa). Il Diavolo sale a quota 37 e Ibrahimovic resta capocannoniere con Denis e Di Natale a quota 12.


BOLOGNA-CATANIA 2-0
Successo meritatissimo del Bologna che dopo due mesi mette fine all'imbattibilità in trasferta del Catania. La squadra di Pioli domina fin dall'inizio, ma nel corso del primo tempo spreca una lunga serie di occasioni sfiorando a più riprese il vantaggio. I gol arrivano comunque dopo l'intervallo: Cherubin realizza la sua prima rete in Serie A al 50' sfruttando la punizione di Diamanti, mentre in pieno recupero ci pensa il solito Marco Di Vaio a chiudere i conti in contropiede.


CAGLIARI-GENOA 3-0
Grande prestazione del Cagliari che davanti al pubblico di casa si esibisce in una strepitosa prestazione contro un Genoa timido e privo di idee. Dopo 13’ Cossu riceve un cross in area di rigore, finta il tiro e stoppa a seguire guadagnandosi un calcio di rigore per l’intervento falloso di Mesto, Larrivey realizza dal dischetto. Nel primo tempo i sardi giocano ad una sola porta ma faticano a trovare il raddoppio. In avvio di ripresa Marino sembra trovare il modo per rimettere il Genoa in carreggiata, ma in contropiede Ibarbo tarpa le ali al Grifone. Nel finale di gara Granqvist insacca nella propria porta il cross teso di Agostini. Genoa quasi inesistente che non rifornisce Gilardino di palloni giocabili e chiude in dieci per l’espulsione, forse troppo severa, di Moretti.


LECCE-JUVENTUS 0-1
La Juventus soffre da matti nella prima partita del nuovo anno ma strappa un successo di capitale importanza al Via del Mare contro il Lecce che mantiene i ragazzi di Conte imbattuti e soprattutto in vetta alla classifica con il Milan. Decide un gol di Matri al 27’, subentrato qualche istante prima al posto di Quagliarella che si è frattuto lo zigomo in uno scontro aereo, che beffa Benassi e regala tre punti d’oro alla Juve che rischia oltremodo contro un Lecce che risponde colpo su colpo e sfiora il gol in più circostanze con Di Michele e Pasquato nel finale. I salentini però sono sfortunati e alla fine escono ancora senza punti nel loro stadio.


NOVARA-FIORENTINA 0-3
Di fronte a un Novara molto deludente, la Fiorentina di Delio Rossi inizia la sua avventura post-Gilardino con un largo successo targato Jovetic e Montolivo. I viola trovano subito il vantaggio con il rigore (procurato e trasformato) del numero 8 montenegrino, mentre poco prima dell'intervallo ci pensa il capitano a chiudere i giochi con una grandissima azione personale conclusa con un pallonetto fantastico. Tifosi ospiti in delirio e la seconda frazione è tutta in discesa, con Jovetic che serve il tris al volo al 49', mentre il Novara non riesce mai a imbastire una vera e propria reazione: la zona salvezza si allontana...

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector