Benessere e dimagrimento: tornare in forma con l’HCA

Benessere e dimagrimento: tornare in forma con l’HCA

Tra i migliori prodotti dimagranti presenti attualmente sul commercio vi è la famosa Garcinia Cambogia. Molti ne parlano, ma non tutti sanno davvero di cosa si tratta. Questo prodotto non è altro che un estratto della buccia di una pianta tropicale del Sud-Est asiatico. La particolarità di questa sostanza è che contiene HCA, ovvero acido idrossicitrico, in quantità elevate. Detto in parole semplici, quest’acido risulta un potente regolatore dell’appetito, aiutando l’organismo a bruciare più grassi e a farlo in modo veloce. Ciò che ha attratto milioni di persone verso questo prodotto, è stata anche l’efficacia testimoniata non solo dalle persone che ne hanno fatto uso, ma anche da diverse ricerche scientifiche.

Dimagrire bene e velocemente: le proprietà dell’acido idrossicitrico

Le motivazioni per le quali viene consigliato l’utilizzo della garcinia, detta anche gummi-gutta, sono molte e tutte rilevanti:

  1. È un prodotto naturale al 100%
  2. Non sono stati riscontrati effetti collaterali degni di nota
  3. E’ efficace per qualsiasi tipo di metabolismo
  4. Inibisce l’enzima che trasforma gli zuccheri in grassi, eliminando la fame
  5. Abbassa i livelli di colesterolo e trigliceridi
  6. Migliora l’umore
  7. È un gastroprotettore

Mediamente, per ottenere risultati concreti e veloci, dovrebbero bastare 1500 mg al giorno di gummi-gutta, più precisamente 500 mg 45 minuti circa prima dei pasti principali. Le dosi possono variare da un minimo di 500 mg ad un massimo di 3000 mg, in base al peso e alla salute del soggetto trattato.

Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato come la gummi-gutta stimoli l’organismo a bruciare grassi in modo tre volte più veloce rispetto ad una condizione normale. Tradotto in cifre, con un minimo di impegno e con le giuste dosi di HCA si possono perdere facilmente anche 5 kg al mese.

Gummi-gutta e tiroide: ci sono controindicazioni?

Molte delle persone che hanno necessità di perdere peso sono affette da disturbi dell’alimentazione. Tra questi, uno dei più diffusi è il malfunzionamento della tiroide. Di fronte alla possibilità di dimagrire in modo sano e veloce, i soggetti affetti da patologie legate alla tiroide si chiedono se l’assunzione di acido idrossicitrico possa interferire negativamente con il disturbo o con altri farmaci.

La scienza spiega che per i disturbi della tiroide è necessario evitare prodotti ricchi di iodio. Per quanto riguarda la garcinia, quindi, non sono state riscontrate particolari interferenze, ma è sempre bene consultare il proprio medico prima dell’assunzione.

About the Author

Laura Musig Siti internet ad Udine. Consulente SEO. Webmaster di Donna e Dintorni Blog per donne 2.0

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector