Il razzismo di Beppe Grillo

Il razzismo di Beppe Grillo

«I marocchini o vengono qua e rispettano le regole, o, se no, fuori dai coglioni. Però, se vuoi dare una “passatina” a un marocchino che rompe i coglioni, lo prendi, lo carichi in macchina e, senza che ti veda nessuno, lo porti un po’ in caserma e gli dai magari due schiaffetti. Ma non in mezzo alla strada, dove con un telefonino ti riprendono e fanno succedere un casino».
Beppe Grillo

Beppe Grillo è razzista, Beppe Grillo è xenofobo, Beppe Grillo è fascista, Beppe Grillo è di destra. Ogni giornale tra ieri e oggi ha messo in home una di queste frasi, scegliete voi quella più entusiasmante.

Beppe Grillo non mi piace. Però decontestualizzare una frase senza vederne tutto lo spezzone da cui è presa non mi sembra il modo migliore per attaccarlo: si corre il rischio di fargli propaganda gratuita. E di propaganda, credetemi, non ne ha bisogno.


(dal minuto 50)

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector