Il fondo di garanzia di Berlusconi

Il fondo di garanzia di Berlusconi

Da quando Mario Monti siede sulla poltrona di Palazzo Chigi, a Berlusconi - a parte le innumerevoli comparsate per presentare l'ultimo libro di Bruno Vespa - lo abbiamo visto talmente poche volte che qualcuno malignamente diceva che si fosse ritirato. Il Cavaliere non è affatto andato in pensione e non potrà mai farlo finché il Pdl sta in piedi.

Berlusconi è praticamente scomparso dalle cronache giornalistiche, e nemmeno a casa sua - a palazzo Grazioli e a villa San Martino - si vedono più le code chilometriche a cui eravamo malamente abituati. Ma il Cavaliere non si è affatto ritirato, e oltre alle poche apparizioni pubbliche, spesso a fianco di Bruno Vespa per presentare l'ultimo libro del giornalista Rai, si è visto solo qualche volta alla Camera seduto vicino al suo delfino Angelino Alfano ma sempre senza parlare. In molti si son chiesti se non sia questa la fine del guerriero che ha guidato l'Italia politica negli ultimi 20 anni.

L'ex presidente del Consiglio non potrà mai ritirarsi dalla vita politica semplicemente perché il Pdl è legato ad un doppio filo finanziario che lo lega indissolubilmente all'altra creatura del Cav: Forza Italia.

Nei bilanci di Forza Italia, prima dell'ufficiosa dismissione a favore del Popolo delle Libertà, c'erano circa 43 milioni di euro di debiti con le banche. Sul Pdl pesano circa 179 milioni (178.916.790 euro per la precisione) di fidejussioni bancarie firmate a titolo personale da Silvio Berlusconi. Queste fidejussioni hanno dato linfa vitale al primo, e garantito un percorso politico al secondo. Senza la firma di Berlusconi in banca né Forza Italia né il Pdl avrebbero avuto modo di continuare ad esistere.

Quei 179 milioni sono una sorta di garanzia a vita del centro-destra italiano: finché Berlusconi è dentro, la politica di tutta la coalizione rimane a galla; se va via Berlusconi tutto il castello del centro-destra italiano cade assieme a lui. Perché Berlusconi non è solo il fondatore della nuova destra, ma ne è il proprietario con un fondo di garanzia vincolato sulla vita.

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

1 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector