Cosa fare in caso di dipartita del proprio caro

Cosa fare in caso di dipartita del proprio caro

Quando ci si deve confrontare con la dipartita di un proprio caro, anche le azioni più facili e scontate possono, a causa del dolore e della commozione del momento, risultare complicate. Organizzare una commemorazione non sempre è una cosa semplice da gestire, a maggior ragione quando si è coinvolti da vicino. Per questo motivo la cosa migliore è rivolgersi sempre a un'agenzia di cui ci si fida, magari perché la si conosce personalmente o si sono avuti pareri positivi in merito, come per esempio l'Agenzia onoranze funebri Maranello. Queste agenzie funebri si occupano di espletare diversi servizi adattandoli alla circostanza.

Per esempio, in molti non sanno come ci si deve comportare se il proprio caro è deceduto in casa. In questa situazione, se non si sa come procedere ci si può rifare all'agenzia di onoranze funebri di fiducia. La prassi corretta è quella di allertare l'agenzia, e chiamare il medico di base che raggiungerà l'abitazione dell'estinto in modo da compilare la documentazione del decesso, quindi un certificato di morte dove si conferma l'avvenuto decesso e la sua ora presunta, se non è possibile avere dettagli precisi. Dopo queste funzioni può intervenire l'agenzia funebre che aiuta i parenti del defunto a predisporre la salma per le onoranze funebri.

Se il decesso, invece, avviene in un ospedale, anche in questo caso si deve allertare l'agenzia funebre, ma sarà il personale ospedaliero a occuparsi del trasferimento della salma nell'obitorio dell'ospedale e a compilare il certificato di morte. Generalmente gli obitori hanno degli orari di visita prestabiliti, tuttavia  sarà possibile preparare il proprio caro alla commemorazione funebre anche fuori dall'orario di visita, ma poi ci si dovrà attenere al regolamento che varia da luogo a luogo.

In caso il decesso avvenga fuori dall'Italia ci si dovrà avvalere di un supporto locale, come un'agenzia che può essere segnalata anche dalla propria agenzia funebre di fiducia in Italia. Naturalmente in questa circostanza andranno espletate diverse formalità burocratiche con consolati e ambasciate per ricevere tutta la documentazione atta al trasferimento della salma nel proprio paese d'origine.

About the Author

Gli amministratori di OpenWorld

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector