Toyota GT86 1st Edition, la sportiva che mancava

Toyota GT86 1st Edition, la sportiva che mancava


Toyota presenta sul mercato la nuova GT86 con l'edizione speciale 1st Edition, ricca di optional degni di una auto sportiva di razza, ma ad un prezzo super vantaggioso. Toyota GT86, la prima sportiva moderna che non tradisce le tradizioni

Finalmente è tornata! Chiunque sia appassionato di motori ed in particolar modo di auto sportive, sa benissimo che ormai da anni manca una vera «sportiva accessibile». Una di quelle auto potenti sì, ma con un assetto ed un bilanciamento degno di una supercar, senza cadere nelle semplificazioni o soluzioni lontane da chi, la guida sportiva, ce l'ha scolpita in ogni singolo neurone del cervello.

La Toyota in questa GT86 1st Edition ha fatto le cose per bene e non a caso viene scomodato un nome storico come quello della Toyota GT2000 del 1967 per i paragoni, sostituita alcuni anni dopo da un'altro nome storico per le auto da corsa: sto parlando ovviamente della Toyota Supra e la AE 86 Corolla. Cosa hanno in comune queste due vecchie auto, con la modernissima edizione limitata della GT86? Semplice sono tutte e tre auto dotate di buona potenza, un peso non troppo elevato (relativo agli standard del tempo) e dispongono di un motore anteriore con una trasmissione a trazione posteriore. Le analogie finiscono però qui. Toyota ovviamente ha investito molto in questo progetto, che si riflettono con le scelte tecniche moderne fatte su quest'auto.

Partiamo dal motore, praticamente una novità assoluta per Toyota, visto che la nuova GT86 dispone di una unità 1998cc 4 cilindri Boxer realizzato in collaborazione con Subaru e dotato di iniezione diretta (D-4S sviluppata da Toyota) per migliorare la combustione e diminuire i consumi.

Con un motore del genere era ovvio che tutto il resto non è stato tralasciato. Infatti la trasmissione posteriore scarica la potenza a terra attraverso un differenziale a slittamento limitato, il tutto ovviamente con l'ausilio di una elettronica sopraffina. La vettura infatti dispone di serie di ABS, ripartitore elettronico della frenata, controllo elettronica della stabilità e della trazione (disinseribili con un interruttore per la guida in pista). Parlando sempre di sicurezza, la vettura dispone di 2 airbag frontali, 4 a tendina e uno alle ginocchia per il guidatore, dotazione eccellente per una sportiva del genere.

Se sul fronte della sicurezza la nuova sportiva si dimostra al di sopra di alcune concorrenti di pari categoria, è sul comfort e l'estetica che riesce davvero a distinguersi: da i sedili avvolgenti in tessuto bicolore, al volante in pelle a tre razze, passando dal clima bizona, al Hi-Fi con navigatore con schermo touch screen integrato dotato di ingressi sia USB, che il tradizionale ingresso ausiliare tramite jack. Anche nelle piccole cose la nuova GT86 1st Edition riesce a non cadere nel banale: una su tutte la pedaliera in alluminio, elemento spesso tralasciato in sportive stradali dal prezzo più elevato.

Per quel che riguarda gli esterni e carrozzeria questa edizione limitata si riesce ancora a distinguere con una colorazione lightning red con stripes nero opaco, che rimarcano in maniera ancora più evidente le caratteristiche racing del prodotto. Sul fronte dei gruppi ottici sono presenti ovviamente il top della tecnologia, dai fari bixeno alle luci diurne e gruppi ottici posteriori a led.

Detto questo resta l'ultima curiosità, con tutte queste caratteristiche abbastanza contrastanti, sia da comune stradale che da sportiva purosangue, come andrà questo bolide?

Il video è già eloquente, come lo sono le scelte fatte da Toyota: l'architettura per il motore non è stata cambiata per caso, infatti la casa giapponese mirava più ad un equilibrio dinamico divertente, più che alla potenza o prestazione pura. Infatti andando ad analizzare le rivali, i 200cv potrebbero sembrare un po' sottotono, ma grazie alla disposizione dei cilindri Boxer e l'iniezione diretta, la spinta del motore ai bassi è poderosa, ma con un discreto allungo e viene accompagnata da un sound di scarico davvero grintoso il tutto gestito da un cambio a 6 rapporti ben spaziato.

Una vettura quindi da prendere al volo per i veri appassionati per almeno due motivi: il primo è che oggi è davvero difficile trovare in commercio un auto sportiva che abbia il giusto compromesso sia per il piacere di guida puro che per l'utilizzo cittadino, e la seconda è che la versione GT86 1st Edition è limitata a soli 86 immatricolazioni ed è acquistabile solo online sul sito gt86.toyota.it dal 15 maggio al 30 di giugno al prezzo irripetibile di 29.000 euro. Compreso nel prezzo ci sarà un badge numerico attestante il numero di auto e il nome del proprietario e, cosa più interessante, GT86 Academy: una struttura di piloti, collaudatori e trainer a disposizione dei clienti per insegnare loro le più sofisticate tecniche di guida sportiva sempre nel massimo della sicurezza. Tutto questo con soli 29.000 euro.

Che dire... finalmente è tornata la sportiva che mancava!

Guarda il rock'n road dal vivo

Articolo sponsorizzato


Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo:
free vector