Il liquido base per sigaretta elettronica, tra acquisto e fai da te

Chi ha deciso di passare dalla sigaretta tradizionale alla sigaretta elettronica sa bene quale beneficio in termini economici ci sia. Una volta effettuato il primo investimento per l’acquisto della sigaretta elettronica le componenti di spesa principali sono le resistenze ed il liquido: proprio quest’ultima componente è quella sulla quale si può ulteriormente agire per ridurre ancora un po’ la spesa ordinaria per concedersi qualche svapo.

Un’ottima soluzione per ridurre i costi associati all’utilizzo della sigaretta elettronica e anche per realizzare liquidi con fragranze di proprio gradimento sbizzarrendosi con l’utilizzo degli aromi più diversi è quella di acquistare i prodotti necessari alla realizzazione fai da te del liquido, prodotti che potrete trovare con facilità nei principali store.

La composizione del liquido base per sigarette elettroniche si configura come un mix tra gli aromi scelti e una base che a sua volta si articola in alcune componenti.

Le principali componenti della base sono sostanzialmente due, ognuno con una funzione diversa e specifica: da una parte abbiamo il glicole propilenico (PG), che ha il compito di veicolare l’aroma e la nicotina, e dall’altra abbiamo il glicerolo vegetale (VG), il cui scopo è quello di rendere più corposo il vapore rilasciato.

Per la base del liquido per la nostra sigaretta elettronica abbiamo davanti a noi due alternative: o scegliamo una base già pronta oppure possiamo acquistare separatamente PG e VG e miscelare a piacere.

Sia che scegliate di acquistare delle basi già pronte, sia che preferiate cimentarvi nella miscelazione delle due componenti è bene considerare alcuni aspetti che possono influire su un corretto e piacevole utilizzo della sigaretta elettronica.

In commercio trovate basi con diverse concentrazioni di PG e VG e alcune presentano anche una concentrazione di acqua che permette di abbassare la temperatura all’interno della resistenza aumentandone così la durata: in generale le basi con una concentrazione più alta di PG sono più fluide, mentre quelle con valori più alti di VG producono un vapore più intenso.

Come per i liquidi pronti all’uso anche i liquidi base per sigaretta elettronica con nicotina sono disponibili con diverse percentuali di principio e dovrete quindi solamente scegliere la concentrazione più adatta alle vostre esigenze e potrete facilmente realizzare il liquido più adatto a voi.

La base realizzata (o acquistata) è tendenzialmente neutra ed è quindi necessario aggiungere ad essa degli aromi che permetteranno di godere di una piacevole fragranza durante ogni svampo. Gli aromi disponibili in commercio sono centinaia e permettono di soddisfare anche i gusti più esigenti: una volta scelta la fragranza di maggiore gradimento dovrete miscelarla alla base nelle percentuali consigliate dal produttore e aspettare il tempo necessario affinché il tutto si amalgami alla perfezione.

About the Author

Laura Musig Siti internet ad Udine. Consulente SEO. Webmaster di Donna e Dintorni Blog per donne 2.0

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector