Infiammazione alimentare: prevenirla e curarla.

Infiammazione alimentare: prevenirla e curarla.

La maggior parte delle patologie legate al nostro sistema immunitario, derivano dall'alimentazione scorretta o, persino, da quella "apparentemente" corretta! La costante assunzione di alimenti che "infiammano" il proprio organismo comporta dei sintomi che, nella maggior parte dei casi, sono facilmente individuabili e curabili; prima di poter seguire una terapia per esclusione, però, è buona norma praticare un test d'intolleranza. Oggi è possibile praticare un test d'intolleranza, persino, in farmacia, come spiega la Farmacia Pelizzo che grazie ad un servizio di esami del sangue a Udine, offre la possibilità di eseguire questo esame in tutta facilità, senza doversi rivolgere obbligatoriamente ad un ambulatorio medico.

Le intolleranze alimentari fanno parte di una categoria molto più ampia di patologie, definite reazioni avverse al cibo: un'intolleranza alimentare, molto più comune dell'allergia al cibo, viene riscontrata tramite un test veloce e indolore: viene prelevato un piccolo campione di sangue capillare, quindi tramite una puntura su un dito, inviato in laboratorio per la rilevazione di eventuali infiammazioni da cibo e, in seguito, organizzata una terapia di supporto al problema. In laboratorio viene constatata l'eventualità di una risposta delle immunoglobuline (IgG per le intolleranze e IgE per le allergie) a determinate sostanze alimentari: il valore di queste è direttamente proporzionale all'assunzione di determinati cibi, nella propria dieta quotidiana, con sistematicità.

Lo stato infiammatorio da alimenti non tollerati, purtroppo, ha un lento processo nel proprio organismo, tanto che le intolleranze e le allergie alimentari, vengono definite patologie dormienti. Di recente, sono state scoperte 4 categorie principali, di cibi che comportano eventuali  stati d'infiammazione:

  1. prodotti caseari
  2. lieviti
  3. nichel
  4. frumento/glutine

Tutte le categorie, sopracitate, dovranno essere evitate, nel caso in cui, risultino essere colpevoli di un'eventuale intolleranza o allergia alimentare; infatti, la terapia consiste in una prescrizione di una dieta quotidiana per esclusione sotto stretto controllo di un medico nutrizionista: un'assunzione di cibi tollerati dal proprio organismo, che deve essere seguita alla lettera, per la risoluzione del problema.

About the Author

Laura Musig Siti internet ad Udine. Consulente SEO. Webmaster di Donna e Dintorni Blog per donne 2.0

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector