La bozza di Tremonti sulla riduzione dei costi della politica

COSTI DELLA POLITICA

Art. 1
(Equiparazione remunerativa Italia-Europa)

Ad esclusione del Presidente della Repubblica, a partire dalle prossime elezioni, nomine e rinnovi, i compensi pubblici erogati a qualsiasi titolo politico o di pubblico servizio, ed a qualsiasi livello, tanto centrale quanto regionale, provinciale o comunale, non possono superare quelli erogati per i corrispondenti titoli europei.

Il rapporto di corrispondenza è definito, all’interno dell’area dell’euro, da un’Alta Commissione onorifica e gratuita presieduta dal Presidente dell’ISTAT e dagli ex Presidenti dell’ISTAT, integrata da esperti di chiara fama.

Art. 2

(“Auto blu”)

La cilindrata delle auto di servizio non può superare i 1600 cc.

Fanno eccezione le auto in dotazione al Capo dello Stato, ai Presidenti di Camera e Senato, al Presidente del Consiglio e le auto blindate adibite ai servizi istituzionali di pubblica sicurezza.

Le auto ad oggi in uso possono essere utilizzate solo fino alla loro dismissione o rottamazione e non possono essere sostituite.

Art. 3

(“Aerei blu”)

I voli di Stato devono essere limitati al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Camera e Senato, al Presidente del Consiglio.

Eccezioni rispetto a questa regola devono essere specificamente autorizzati, soprattutto con riferimento agli impegni internazionali, e resi pubblici, salvi i casi di segreto per ragioni di Stato.

Art. 4

(Benefits e vitalizi)

Escluso il Presidente della Repubblica, dopo la scadenza dell’incarico nessun titolare di incarichi pubblici, anche elettivi, può continuare a fruire di benefici come pensioni, vitalizi, auto di servizio, locali per ufficio, telefoni, etc. attribuiti in ragione dell’incarico.

Art. 5

(Riduzione dotazioni)

Ad esclusione della Presidenza della Repubblica, i trasferimenti per dotazioni finanziarie a Senato, Camera, Organi costituzionali o con rilevanza costituzionale, Organi di autogoverno, Autorità indipendenti e simili sono ridotti del....

Art. 6

(Partiti politici)

A partire della prossima legislatura, il finanziamento ai partiti è ridotto del....

I rimborsi per le spese elettorali sono comunque erogati in proporzione alla durata della legislatura.

Art. 7

(Election day)

Nella logica dell’election day, a decorrere dal 2012 le consultazioni elettorali e referendarie sono accorpate in un unico fine settimana.

Il documento in pdf

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector