La ricetta di Tremonti sulla crisi italiana

Cambiare la Costituzione, intervenire sulle pensioni di anzianità e anticipare il pareggio di Bilancio al 2013 come chiesto dalla Bce: questa la ricetta per superare la crisi economica definita del ministro Tremonti nella sua audizione in Parlamento.

Cambiare la Costituzione, questo l’unico imperativo lanciato dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, nella sua audizione al Parlamento italiano. Ma dopo il suo intervento, Piazza Affari perde due punti percentuali, critiche dall’Opposizione che replica al ministro definendo “fumosi ” gli intenti proclamati stamane, sulla stessa linea anche il ministro Bossi che ha definito “rottura di coglioni” il recente incontro con il presidente Silvio Berlusconi.

All’ordine del giorno del governo c’ è la riforma dell’articolo 81 della Costituzione “che non è un caso di successo” secondo Tremonti.
L’ introduzione del vincolo obbligatorio del pareggio di bilancio in Costituzione è stata definita dal ministro come necessaria, poiché costringe a scelte di maggiore rigore: “non si può più spendere oltre quello che prendi”.

Fattori nuovi hanno reso necessario rivedere ciò che la Camera aveva stabilito con il proprio voto sul Decreto che pone il 2014 come data per il raggiungimento del pareggio di bilancio.
Tre le proposte messe in campo dal ministro, l’accorpamento delle festività e delle domeniche “tranne quelle religiose che sono oggetto di trattato” e l’aumento
della tassazione sulle rendite finanziarie dal 12,5 % al 20%.

La lettera inviata dalla Bce al governo italiano suggerisce – secondo Tremonti – di tagliare gli
stipendi dei dipendenti pubblici e altri tagli alla spesa corrente.
“Abbiamo il terzo debito pubblico del mondo” annuncia il ministro, “sicuramente dobbiamo intervenire con maggiore incisività sui costi della politica” e “rendere più flessibile il mercato del lavoro anche per evitare forme di abuso dei contratti a tempo determinato” che, creando instabilità a livello personale, generano instabilità anche per l’economia.

Allo studio del ministero anche norme per anticipare il pareggio di bilancio al 2013 anche in base a interventi sulle pensioni di anzianità e delle donne. All’ultimo posto, riflessioni su più forti misure di contrasto all’evasione fiscale.

Dopo l’intervento del ministro Tremonti, Piazza Affari perde velocemente terreno nonostante l’apertura in positivo della Borsa di Milano. Il Ftse Mib si è ridotto a +0 ,16% mentre Intesa Sanpaolo cede lo 0,09 %.

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector