Liberato il bambino tenuto in ostaggio da una settimana in Alabama

Liberato il bambino tenuto in ostaggio da una settimana in Alabama

Jimmy Lee Dykes, un decorato del Vietnam fuori di testa, teneva in ostaggio nel suo bunker sotterraneo di 3 metri per 2 il piccolo Ethan, cinque anni, affetto della sindrome di Asperger. La polizia ha fatto sapere che il piccolo sta bene. Gli agenti Fbi, che sin dall'inizio hanno portato avanti le trattative con il folle 66enne, hanno imposto un rigoroso black-out informativo. Si pensa che Dykes avesse una tv e che eventuali indiscrezioni di un imminente raid avrebbero potuto mettere in pericolo la vita dell'ostaggio.

I fatti. Martedì scorso 29 gennaio, Dykes aveva fatto irruzione in uno scuolabus di passaggio vicino casa sua per portare a compimento il suo terribile disegno criminale. Ancora sotto choc parla una testimone che era a bordo del bus. «Ci disse che voleva ucciderci tutti. Poi l'autista gli intimò di scendere. E lui, per tutta risposta, gli ha sparato e poi ha preso Ethan», racconta Tarrica Singletary, una ragazzina nera di 14 anni, una delle ultime che visto con i suoi occhi la faccia dell'aguzzino e quella della sua giovanissima vittima. Dopo lo svolgimento del Superbowl che ha concentrato per tutto il weekend l'attenzione dei media, le tv tornano a parlare dell'angoscia di Midland City, il piccolo centro del Sud dell'Alabama dove tutti i suoi 2300 abitanti, seguono la vicenda sconvolti dall'angoscia.

Il blitz. Il bimbo è stato liberato e, secondo quanto detto dalle autorità, sta bene. Il suo rapitore Jimmy Lee Dykes, che l'ha tenuto in un bunker sotterraneo di quattro metri quadrati per giorni, è morto, ucciso durante il blitz dell'Fbi. Le autorità hanno dichiarato che il piccolo è stato salvato alle 3.12 del pomeriggio (ora locale: 22.12 in Italia) e che Dykes era armato, così per proteggere il piccolo hanno deciso di agire, visto che nelle ultime 24 ore i negoziati stavano deteriorandosi. Le autorità hanno anche detto che all'interno del bunker era stata introdotta una telecamera con la quale monitorare il rapitore. Ethan si trova all'ospedale con la sua famiglia per fare degli accertamenti, ma sta bene e sta "sorridendo, scherzando, giocando, mangiando" insieme ai suoi genitori. Il presidente Barack Obama in serata ha chiamato il direttore dell'Fbi Robert Mueller per congratularsi. Le autorità hanno deciso di non rivelare i dettagli dell'operazione, perché le tattiche potrebbero essere usate in futuro per altri casi simili. Durante il blitz alcuni residenti hanno raccontato alle telecamere della Cnn di aver sentito un forte scoppio e alcuni colpi di arma da fuoco.

About the Author

Gli amministratori di OpenWorld

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector