La manovra diventa infinita: ennesimo dietrofront sulle pensioni

La manovra diventa infinita: ennesimo dietrofront sulle pensioni

Ennesimo dietrofront del governo, il terzo, sulla riforma delle pensioni: gli anni dell'università e del servizio militare potrebbero nuovamente essere riscattabili.

Le pensioni in Italia sembrano un campo minato. Da una parte il governo - qualsiasi - che cerca di metterci le mani per fronteggiare la crisi galoppante dell'Inps; dall'altro i sindacati e i pensionandi che si trovano a fare i conti con un cambio repentino, ma mai imprevisto dato che se ne parla ad ogni esecutivo in carica, delle riforme - e quindi delle regole - per chi manca ormai poco per ritirarsi dal lavoro.

Mai come quest'anno la riforma sul sistema pensionistico ha avuto modo di alterare i gusti di politici, sindacati e lavoratori. Quando all'interno della maggioranza si pensava fosse stata trovata l'intesa sul tema, ecco spuntare l'ennesimo dietrofront per colpa, pare, dei soliti frondisti di Pdl e Lega. Stavolta il dubbio è sulla costituzionalità dell'emendamento proposto (ma non ancora presentato) dalla maggioranza.

L'impossibilità di riscattare gli anni di università e del servizio militare potrebbe cozzare con l'Art. 3 della nostra Carta: tutti i cittadini “sono eguali davanti alla legge”.

In queste ultime ore sono 665mila le persone che sperano nel cambio della riforma.

[ad#owb-large]

E' dire che dopo il colloquio di lunedì tra Berlusconi Tremonti e Bossi, il governo aveva annunciato la fine di una manovra economica travagliata fino all'impossibile (contributo di solidarietà compreso) e che ha visto, ad oggi, la dipartita del super ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

In serata e nei Tg dell'indomani mattina, lo stesso premier si era sbrigato a dire che "non metteva le mani nelle tasche degli italiani" perché lui (da solo?) aveva vinto facendo eliminare l'odiata tassa di solidarietà messa da Tremonti solo una settimana prima: «Sono molto, molto soddisfatto, perché adesso la manovra correttiva è stata migliorata, senza modificarne i saldi», e ora è più «equa e sostenibile».

Per riuscire nel suo scopo, però, il Cavaliere ha dovuto convincere i fidatissimi della Lega - Bossi e Calderoli in testa - che un ritocco alle pensioni era indispensabile. Ed ecco spuntare l'ingarbugliatissima norma sul riscatto degli anni "non lavorati": gli anni di università e del servizio militare non erano più riscattabili per la pensione di di anzianità, mentre rimanevano validi per la cosiddetta “pensione di vecchiaia”.

Oggi anche questa proposta potrebbe decadere se il vaglio dei giuristi dovesse portare all'incostituzionalità della norma.

Ma come abbiamo ormai imparato, il governo non resta con le mani in mano: l'ennesimo colpo di scena arriva in mattinata dall'incontro tra i ministri del Welfare e della Semplificazione normativa Maurizio Sacconi e Roberto Calderoli. Quest'ultimo ha fatto diramare dal suo ministero un comunicato in cui s'annotava semplicemente che l'incontro è nato "per approfondire la materia previdenziale, in particolare non solo per l' impatto finanziario ma soprattutto per l'impatto sociale". Poi, a chi chiedeva delucidazioni sul saldo della manovra, i due ministri - o per meglio dire Calderoli, visto che al momento Sacconi è impegnato a disunire i sindacati - facevano notare che il saldo della manovra non sarebbe cambiato, “perché l’emendamento non era ancora stato presentato e quindi non rientrava ancora nel testo definitivo della manovra“.

Nel frattempo domani ci sarà consiglio dei ministri, ma Berlusconi ha fatto sapere che non si parlerà di manovra bensì di giustizia, altro tema legato visceralmente a questo governo.

La butto lì: quanto scommettiamo che la prima proposta di domani sarà per un nuovo aumento dell’Iva?

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

2 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector