Notizie di reato accessibili in via telematica per gli avvocati penalisti

Notizie di reato accessibili in via telematica per gli avvocati penalisti

La Procura della Repubblica di Roma ha autorizzato il servizio di richiesta per via telematica delle informazioni relative ai registri delle notizie di reato. L'annuncio arriva dall'Ordine degli Avvocati di Roma, costantemente impegnato nell'identificazione di soluzioni tecnologiche che possano agevolare il lavoro quotidiano dei professionisti legali che operano sia in ambito penale che civile.

Ai sensi dell'art. 335 del Codice di Procedura Penale, l'attestazione riguardante l'eventuale inclusione del proprio cliente nei registri delle notizie di reato, in qualità  di parte offesa o inquisita, può essere infatti ottenuta dalla persona interessata o dall'avvocato incaricato munito di nomina. Fino a questo momento per richiedere le informazioni necessarie gli avvocati penalisti dovevano necessariamente recarsi allo sportello, effettuando lunghe file e di conseguenza attenendosi ad una procedura poco snella e ottimizzata.

Il servizio di richiesta telematica porterà invece un accelerato accesso ai documenti, grazie all'utilizzo da parte del avvocato penalista di un kit di firma digitale, basato sull'utilizzo di dispositivi hardware quali Smart Card oppure Pen Drive USB.

A partire da lunedì 15 aprile 2013 gli avvocati penalisti interessati potranno quindi effettuare la richiesta di accesso al nuovo servizio, recandosi presso il punto apposito del Consiglio dell’Ordine. La domanda andrà rivolta agli Uffici del Ruolo della Procura della Repubblica, mentre il punto di accesso sarà gestito da Lextel S.p.A., società specializzata nei servizi telematici per l'avvocatura.

La lodevole iniziativa è stata promossa dal Presidente Avv. Mauro Vaglio e dal Consigliere Avv. Mario Scialla, di comune intento con il Gruppo Informatico di Presidenza e la Camera Penale.

Il processo di semplificazione dell'accesso alla giustizia sta coinvolgendo non solo gli Avvocati di Roma impegnati sul fronte penalistico, ma in generale la professione forense, che sempre più sente la necessità di sistemi tecnologici adeguati e al passo con i tempi.

About the Author

Gli amministratori di OpenWorld

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector