Vi comunico la mia decisione di non fare niente

Vi comunico la mia decisione di non fare niente

Io pregherò che le cose vadano così. Il Congresso autorizza Obama. Obama convoca una conferenza stampa e dice:

Buongiorno.

Dopo due anni e mezzo di efferatezze, di cui si sono macchiate variamente tutte le parti, ma questo non le mette sullo stesso piano, perché uno Stato monarchico che bombarda i propri sudditi non è la stessa cosa di qualunque infame banda privata gli si drizzi contro, dopo due anni e mezzo di efferatezze e di quella cosa che si chiama, benché sembra che tutti vogliano dimenticarsene, crimini di guerra, io posso finalmente intervenire, e ho ottenuto anche la copertura del Congresso. Dunque, forte della mia convinzione e del sostegno parlamentare, e oltretutto incline come sono, e chiunque non sia accecato dal pregiudizio l'ha capito, a diffidare delle operazioni militari che vorrei piuttosto dismettere tutte, vi comunico la mia decisione di non farne niente. Troppo si è incancrenita la guerra civile siriana, nell'inerzia di tutti noi, e nella complicità attiva di molti, a cominciare dalla Russia di Putin. Ora i vili che hanno voltato finora la testa dall'altra parte e i complici attivi della ferocia di Assad vogliono abusare del punto cui sono arrivate le cose per mettere gli Stati Uniti alle corde, per imporre il diritto di ogni tiranno a fare strage della sua gente impunito pur di conservarsi al potere, e per far figura di anime belle, amanti della pace e dell'amore universale. Dunque si accomodino. Da questo momento in poi le vittime innocenti della guerra civile in Siria riguarderanno solo loro. Ma siccome io non sono un uomo malvagio, e probabilmente non m'intendo granché del Medio oriente ma voglio bene anche ai bambini degli altri, mi auguro che la via del negoziato, della riconciliazione e della soluzione politica, di cui all'improvviso vi siete messi tutti a parlare e pregare e digiunare, abbia successo. Ne sarei il più contento. Anche perché tutto questo negoziare, cantare, pregare e digiunare, e scongiurare l'uso delle armi e perseguire il dialogo eccetera eccetera, è venuto solo dopo che io ho detto che ne avevo abbastanza, e solo perché io ho detto, pur riluttante quanto e più di voi, che ne avevo abbastanza. Così, se voi riusciste davvero a fermare l'orrore in Siria, mentre io d'ora in poi sto a guardarvi, io meriterei finalmente il premio Nobel per la pace.

Buonasera

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector