Opera omnes

Opera omnes

Nel 1952, un’anziana signora di Pordenone lasciò la sua villa in viale Grigoletti - il vialone che costeggia la città - e parte del suo patrimonio, stimato in diversi milioni di lire, ad un ente ecclesiastico denominato “Opera Sacra Famiglia”. Il lascito aveva come unica condizione che l’ente ne facesse un orfanotrofio per ragazze. La struttura inoltre avrebbe dovuto portare il suo nome e ogni mese una rappresentanza delle ragazze ospitate nell’edificio sarebbe dovuta andare sulla sua tomba a pregare.

Era quanto voleva Maria Antonia Delle Vedove quando decise di lasciare tutto alla Sacra Famiglia di Pordenone. Il denaro invece doveva andare in beneficenza: un milione per la Casa del fanciullo al Convento Francescano di Sclavons (a Cordenons, comune limitrofo al capoluogo), un altro milione alla Sacra famiglia di Pordenone per il Villaggio del Fanciullo, due milioni ai poveri di Pordenone e Cordenons attraverso i rispettivi Enti di assistenza.

La villa fu destinata per alcuni decenni dalla Sacra Famiglia a svariati fini sociali, e solo negli ultimi undici anni è stata destinata ad ospitare una associazione di ragazzi svantaggiati, “I Ragazzi della Panchina”. Nei mesi scorsi l’ente ha però disatteso definitivamente la condizione testamentaria con la quale aveva ottenuto l’immobile, mettendo in vendita l’edificio.

L’Azienda sanitaria locale avrebbe voluto comprare l’immobile però aveva a disposizione solo 350mila euro avuti dalla regione, mentre la Sacra Famiglia ne voleva 500mila. Alla fine la Chiesa ha venduto l’immobile ad un privato per una cifra che non è stata resa nota. "I Ragazzi della Panchina" ospitati nella casa avevano due settimane per cercare un’altra sede, ma l’orfanotrofio per ragazze è stato solo un pio desiderio che è morto con la signora Maria Antonia.

Al danno si è aggiunta anche la beffa: a quanto pare le ultime volontà della signora Delle Vedove non sono legalmente ammissibili, quindi la vendita è stata una semplice stretta di mano. Solo una donna in tutti questi anni ha cercato di rendere accogliente la casa per i più svantaggiati, quella stessa casa che mezzo secolo fa un’anziana credente mise nelle mani delle persone sbagliate e che oggi quelle persone hanno fatto solo i loro interessi.

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector