Prepararsi al colloquio di lavoro: essere trasparenti ripaga sempre

Prepararsi al colloquio di lavoro: essere trasparenti ripaga sempre

Si fa un gran parlare in questi ultimi anni di trasparenza. Se ne parla però sempre in relazione alle aziende, affermando che le aziende devono essere trasparenti su quale sia la loro mission aziendale, gli obiettivi cioè che vogliono raggiungere e come, su quale sia il loro impegno nei confronti dell’ambiente e nel sociale. Se ne parla in relazione alle aziende perché si crede che a loro spetti il massimo della sincerità nei confronti dei loro dipendenti, ma anche nei confronti di ogni possibile cliente. Credere però che la trasparenza sia un rapporto a senso unico è del tutto sbagliato. Dovete rendervi conto che anche i dipendenti devono essere a loro volta trasparenti nei confronti del loro datore di lavoro, chiari, sinceri, capaci di aprire un dialogo che possa portare a dei miglioramenti importanti. E a nostro avviso persino i possibili candidati dovrebbero seguire quanto più possibile la strada della trasparenza.

Quando andate ad un colloquio di lavoro è molto importante quindi cercare di eliminare ogni facciata, ogni maschera che solitamente indossate, ogni armatura, ogni corazza, e mostrarvi per ciò che siete veramente. Questo vale ovviamente per quanto riguarda il vostro carattere, la vostra personalità: è giusto cercare di essere quanto più tranquilli possibile ad un colloquio, educati in modo impeccabile, rispettosi, ma è altrettanto vero che queste buone maniere non devono in alcun modo andare ad inficiare il vostro personale modo di essere, un carattere magari esuberante, vivace e solare. Se questo è ciò che siete dovete cercare di mostrarlo perché alla fine poi sul posto di lavoro non potrete fingere ogni giorno ed è meglio mettere subito le carte in tavola, non vi pare? Ma ovviamente il discorso non riguarda solo ed esclusivamente il vostro carattere.

Risulta del tutto inutile mentire su alcune competenze. Anche dire semplicemente di avere fatto un’esperienza che non può essere documentata, ma che vi rende pronti a lavorare in quel settore quando non è vero, è una bugia che potrebbe per voi essere controproducente. Anche perché dovete rendervi conto che difficilmente vi verrà subito fatto un contratto di lavoro. Con molta probabilità, anche se verrete scelti, sarete sottoposti ad un periodo di prova dove ogni bugia detta salterà alla luce, facendovi apparire persone irresponsabili e incapaci di entrare nel mondo del lavoro, bugiarde e irrispettose. Meglio evitare tutto questo, essere sinceri, trasparenti e umili. E laddove vi sono delle lacune da colmare, dovete essere pronti a seguire corsi di formazione, a fare affiancamento, ad imparare. Essere disponibili a crescere è importante e i datori di lavoro lodano i dipendenti che dimostrano di avere questa disponibilità, potete starne certi.

Prepararsi al colloquio di lavoro significa quindi anche questo, anche cercare di essere quanto più sinceri possibile, ma ovviamente anche avere la possibilità di rispondere in modo azzeccato a tutte le domande che vi verranno poste è di fondamentale importanza, possibilità che può essere vostra scegliendo di fare affidamento su dei professionisti del settore. La start up JoJump è proprio ciò di cui avete bisogno: un consulente a vostra completa disposizione vi permetterà di simulare un colloquio di lavoro direttamente dal vostro computer di casa, di eliminare alla radice ogni errore e di apparire come professionali e pronti per iniziare una carriera lastricata di successi.

About the Author

Laura Musig Siti internet ad Udine. Consulente SEO. Webmaster di Donna e Dintorni Blog per donne 2.0

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector