Domani inizia il Ramadan

Domani inizia il Ramadan

Per l'Islam il Ramadan è il nono mese del calendario musulmano e la festività più sacra: secondo il Corano durante questo mese Maometto avrebbe ricevuto una rivelazione dall'arcangelo Gabriele. Dura 29 o 30 giorni a seconda del ciclo lunare: in base all'anno lunare, e quindi al calendario musulmano, il mese del Ramadan si sposta di undici giorni in avanti rispetto all'anno precedente del calendario gregoriano solare (il calendario islamico è composto da 354 o 355 giorni).

Il Ramadan è il mese del digiuno: chi lo osserva deve astenersi dal bere e dal mangiare, dal sesso e dal fumo dall'alba al tramonto; si potrà bere, mangiare, praticare il sesso, il fumo e tutte le attività che disturbano la preghiera, solo dopo il tramonto fino all'alba del giorno successivo. Viene osservato da tutti gli adulti - sia uomini che donne - in buona salute. Sono esentati i bambini, gli anziani, i malati, le donne incinte o che allattano o che hanno il ciclo mestruale. Durante il mese del Ramadan è uso per gli islamici fare beneficenza e scambiarsi regali. In alcuni paesi fondamentalisti il mancato rispetto del digiuno è sanzionato penalmente con la fustigazione e, se recidivi, addirittura con la pena di morte. L'ultimo caso in Algeria, nel 2008, in cui sei persone furono condannate a 4 anni di prigione per aver infranto il mese del digiuno.

La legge islamica stabilisce l'inizio del mese di Ramadan allo spuntare della luna nuova. In precedenza ci si basava su testimoni oculari che davanti ad un giudice giuravano di aver visto la luna nuova del nono mese; oggi ci si affida quasi completamente a calcoli astronomici. Nel 2013 il mese di Ramadan inizia al sorgere del sole di domani 9 luglio. In Gran Bretagna Channel 4 trasmetterà in diretta la chiamata alla preghiera dell'alba per tutto il mese di Ramadan.

I musulmani dei paesi artici, come la Groenlandia o l'Alaska, secondo quello che dice il Corano e le scuole di legge coranica dell’Arabia Saudita, nel mese estivo di Ramadan dovrebbero praticare il digiuno finché c'è luce. Significa rimanere in preghiera anche per 23 ore consecutive perché in estate, come sappiamo, nell'Artico il sole praticamente non tramonta mai. In inverno invece vale esattamente l'opposto. La scuola di diritto della moschea Al Ahzar del Cairo ha invece stabilito che non si può digiunare per più di 18 ore. Per praticità (e buon senso...) le comunità islamiche dell’Alaska e della Svezia seguono il fuso orario dell’Arabia Saudita e osservano gli orari di digiuno della Mecca.

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector