Romney vince in Maine ma non si toglie dai guai

Romney vince in Maine ma non si toglie dai guai

Il vero vincitore dei quattro giorni di caucus in Maine è Barack Obama. Sì perché Mitt Romney non è riuscito a dimostrare la sua forza in Maine - che è uno swing state, ovvero non maggioranza repubblicana o democratica - vincendo solo di misura su Ron Paul, l'unico finora a non aver mai vinto.

Il Maine non è la Florida dove per vincere bisogna investire tempo e denaro, il Maine è uno Stato con poco più di un milione di abitanti in cui a votare nei caucuses vanno seimila fan dell'uno o dell'altro partito. Il Maine però è uno swing state e questo lo rende importante.

Mitt Romney ad Augusta doveva dimostrare di essere il frontrunner di queste primarie repubblicane, e per farlo doveva vincere largamente staccando Gingrich e Santorum sia nei voti che nei sondaggi. C'è riuscito a metà: ha vinto i caucus col 39% staccando i due diretti avversari che si sono fermati  rispettivamente al 6 e al 18 per cento, ma non è riuscito a distanziare Ron Paul che è arrivato secondo col 36%.

Ancora una volta Romney si dimostra il vincitore ma non ha la zampata che lo contraddistingue nettamente dagli altri. Tanto che nei giorni scorsi, alla Conservative Political Action Conference - la riunione di militanti conservatori che si è svolta a Washington - Al Cardenas, capo dell’American Conservative Union, ha detto esplicitamente che esiste la possibilità di una "brokered Convention", ossia una convention dove il partito non arriva con un candidato che ha vinto indiscutibilmente le primarie.

Ma non è finita qui. Continua a farsi largo l'ipotesi che a Tampa si debba scegliere una valida alternativa, e l’ex governatore della Florida - nonché fratello dell'ex presidente - Jeb Bush è in cima alla lista. Questo dimostra ancora una volta la mediocrità dei candidati in gara.

Romney dalla CPAC ha ricevuto essenzialmente due notizie: la prima che nei sondaggi di Public Policy Polling (area democratica) è staccato di ben 15 punti da Santorum (38 a 23) ma con previsioni peggiori se Gingrich staccasse la spina (50 a 28); la seconda è invece più positiva dato che nello straw poll interno ha avuto la maggioranza dei conservatori presenti. Insomma, Romney ha la maggioranza ma non riesce a convincere la base, e questo si tramuta in gioco facile per Obama. In più la vittoria in Maine con questi numeri rende irrisoria la differenza di delegati tra Romney e Paul: 8 a 7. Nel totale Romney ha 120 delegati, Santorum 72, Gingrich 32 e Paul 16. Per ottenere la nomination ce ne vogliono la metà più uno, ossia almeno 1.144 delegati. La strada è ancora irta di ostacoli, e con queste previsioni sarà dannatamente pericolosa per Mitt Romney.

I nostri articoli sulle Primarie Repubblicane 2012
Guida alle elezioni statunitensi

*********

Date le molte richieste su Twitter e Facebook, una breve spiega sulla "Brokered Convention". Quando un candidato alle primarie non ha una maggioranza schiacciante, la convention può decidere di affidare la nomination un candidato che non ha preso parte alle primarie - o che è stato sconfitto di poco - ma che ha il consenso dei delegati. Gerald Ford, nel '76, fu nominato in questo modo perché Reagan non aveva un consenso schiacciante ed erano sostanzialmente pari nei voti delle primarie e dei caucuses. Allora Ford vinse la conta dei delegati, se non ricordo male, per un centinaio di voti, ma poi perse le presidenziali contro Carter soprattutto perché visto come vice di Nixon e presidente in carica dopo le dimissioni di quest'ultimo. Quattro anni dopo Reagan sbaragliò tutti e fu uno dei migliori presidenti che l'America abbia mai avuto.

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

3 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector