I fatti della settimana

I fatti della settimana

Oggi si conclude una settimana particolarmente difficile di drammi umani, economici e politici: dal parbuckling della Concordia al videomessaggio di Berlusconi, dal rapporto Onu sulla Siria alle elezioni di oggi in Germania, dalla crisi economica che non sta per finire alla vendita dell'Inter all'indonesiano Thohir. Abbiamo raccolto tutti i principali avvenimenti della settimana per rinfrescarvi la memoria e non farvi perdere proprio nulla.

    • • Il 17 settembre la Costa Concordia è stata finalmente raddrizzata. L'operazione di parbuckling in un time lapse di novanta secondi e le foto scattate prima e dopo la rotazione del relitto.
 d
    • • Il giorno in cui la giunta del senato ha respinto la relazione di Augello che chiedeva la convalida della sua elezione a senatore, Silvio Berlusconi ha diffuso un videomessaggio a reti unificate. Questo è quello vero.
d
    • • Secondo un rapporto appena pubblicato dalle Nazioni Unite, non è stato il regime di Assad a lanciare i razzi al Sarin nella periferia di Damasco che ha causato un migliaio di vittime . Chi è stato allora?
d
    • • Nel 2008 predisse il risultato definitivo delle presidenziali in 49 stati su 50. Nate Silver, il mago dell'algoritmo secondo Jon Stewart, il 4 ottobre sarà in Italia.
d
d
    • • Il presidente dell'Inter Moratti ha venduto la squadra all'imprenditore indonesiano Thohir. Un altro pezzo del Made in Italy va ad ingrossare le tasche straniere.
d
    • • Dall'inizio della crisi sono stati spesi circa 18 miliardi in aiuti e finanziamenti alle banche. Secondo i nostri governanti - con i debitori falliti o alla canna del gas, la disdetta del contratto di lavoro bancario, il costo del lavoro non più sostenibile - è un segnale di ripresa.
d
    • • Un sondaggio condotto dal Boston Globe indica che il 57% dei cittadini di Boston, la città colpita dalla strage della Maratona dello scorso 15 aprile, preferisce l’ergastolo senza condizionale alla pena di morte.
d
    • • Accordo raggiunto tra l'ala bersaniana e quella renziana per il congresso Pd. Le regole non sono state decise ma la data sì: l'8 dicembre. Sul palco sono intervenuti i principali candidati alla segreteria democratica: Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Pippo Civati.
d

About the Author

Giornalista freelance, si occupa di comunicazione politica per il Partito Democratico friulano, responsabile comunicazione Pd Cordenons e dei social media del Pd della provincia di Pordenone. Gli piacciono le elezioni e le campagne elettorali, la politica americana e le primarie statunitensi. Twitter @giacomo_lagona, @PDCordenons, @PDFVG #PdCommunity

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
free vector