Il discorso del Presidente Giorgio Napolitano

Il discorso del Presidente Giorgio Napolitano

Clima riflessivo e pacato, crescita economica ed equità sociale per il Paese considerato nella sua unità. Urgenza delle scelte, crisi del debito. Così Napolitano spiega agli italiani la sua azione. «E' giunto il momento della prova, il momento del massimo senso di responsabilità» ha dichiarato il presidente della Repubblica dopo aver conferito a Mario Monti l'incarico di formare un nuovo governo.

Lo sciacallaggio politico

Lo sciacallaggio politico

C'erano una volta le guerre, quelle ideologiche o di potere. Oggi ci sono le guerre finanziarie. Quello per cui oggi si combatte non è il potere di acquisire nazioni o popoli di culture e lingue diverse, ma prendersi i soldi degli altri, meglio se cittadini che campano con i loro miseri risparmi senza potersi permettere la barca in Costa Azzurra o la settimana bianca a Cortina.

L’Italia non andrà in default

L’Italia non andrà in default

Si chiama default quando uno Stato non è più capace di pagare tutto o in parte il proprio debito. Di solito è preceduto da una crisi economico-finanziaria come sta accadendo in questi mesi alla Grecia: la pressione dei creditori aumenta al punto che le misure economiche adeguate non riescono più a soddisfare i creditori, per cui uno Stato rischia il fallimento e, quindi, il default. L'Italia non è a rischio default.

Il giallo delle dimissioni di Silvio

Il giallo delle dimissioni di Silvio

Diventano un giallo le dimissioni del premier riportate in rete poi smentite. Silvio Berlusconi è rientrato a Milano per parlare con i figli e con i vertici delle sue aziende sull'ipotesi di dimettersi già questa sera o domani. Il Cavaliere: «Voglio vedere in faccia chi prova a tradirmi». Bechis e Ferrara: «questione di ore»

free vector